lunedì, Febbraio 26, 2024
More

    TEDUA omaggia la Pausini nel nuovo singolo con Capo Plaza

    Share

    Oggi è arrivato “Parole Vuote (La Solitudine)”, il nuovo singolo sfornato da Tedua in collaborazione con Capo Plaza, annunciato a sorpresa sui social solo ieri, dopo vari indizi sparsi online da parte del rapper nel corso dell’estate appena passata. Un brano che si unisce al trionfo indiscutibile de “La Divina Commedia”, uno degli album rivelazione del 2023.

    Il brano, prodotto dal buon Shune, si avventura in territori musicali inusuali per il genere, sorprendendo con un omaggio fuori dagli schemi. Una scelta che potrebbe far storcere il naso agli aficionados dell’hip-hop: infatti il brano contiene il celebre passaggio: “Quanto altro male ti farà la solitudine…”, ricantato per l’occasione da Domitilla Abeasis, dell’iconico brano “La Solitudine” di Laura Pausini del 1993, all’epoca in cui la cantante, giovanissima, trionfò al festival di Sanremo. Un richiamo al passato che, a prima vista, sembrerebbe poco affine al contesto dell’urban contemporaneo. Ma chi si aspetta che la musica si fermi a vecchi confini? l’arte è mutevole e osa sfidare i confini.

    Tedua si conferma come un virtuoso delle parole, mostrando di avere una sensibilità che va ben oltre il semplice utilizzo dei versi. In questo nuovo singolo, l’artista si getta nell’abisso delle emozioni umane, affrontando il tumulto interiore e le sfide della fama con una sincerità disarmante. L’incontro tra il successo e la solitudine diventa il fulcro intenso e profondo di questo brano, un ritratto crudele ma veritiero delle contraddizioni che accompagnano la celebrità.

    “Ho preso questa scelta e devo andare in fretta per ambire alla vetta
    Sto tornando da solo e non mi trovo nelle persone che ho incontrato lungo la strada
    e mi han lasciato solo parole vuote ogni volta che provo anche se sbaglio imparo di nuovo”

    Tedua in “Parole Vuote (La solitudine)

    Nel brano, Tedua è accompagnato dall’amico e collega Capo Plaza, uno dei nomi di rilievo nella scena urban italiana. Tuttavia, in questa collaborazione, Capo Plaza sembra non brillare particolarmente, soprattutto quando paragonato alla profondità espressiva di Tedua. Mentre quest’ultimo si addentra in un’esplorazione poetica della solitudine, Capo Plaza rimane ancorato a tematiche più convenzionali come denaro, strada e nemici. Una scelta che potrebbe non reggere il confronto sul versante delle liriche, anche se ovviamente, in fatto di gusti, ognuno ha la propria opinione.

    TEDUA
    Foto di David Lachapelle

    La collaborazione con Capo Plaza non è esente da riflessioni. Se Tedua affronta la solitudine con una profondità poetica, l’apporto di Capo Plaza, almeno in questa traccia, appare in un’ombra di superficialità. Mentre uno si immerge nelle acque oscure dell’anima, l’altro si attarda sui soliti cliché di “soldi”, “strada”, e “nemici”. L’approccio di Plaza potrebbe apparire meno sofisticato a livello di liriche, lasciando intravedere una mancanza di profondità rispetto al collega. Tuttavia, come sempre, la libertà artistica di ognuno è sacra e ognuno ha i propri gusti, ma c’è chi potrebbe iniziare a sentire la ripetizione degli stessi temi e a desiderare una fresca ventata di originalità.

    “Questi soldi corrono, non dormono Fratelli li ho persi e no non tornano Dentro la mia iride c’è un dollaro Son nato per questo non mi vendo no Seduto al mio posto non mi fottono”

    Capo Plaza in “Parole Vuote (la solitudine)

    Il brano “Parole Vuote (La Solitudine)”, frutto della collaborazione tra Tedua e Capo Plaza, incanta e spiazza simultaneamente. È un’affascinante convergenza tra la raffinatezza della composizione e l’incisività delle liriche, nonostante alcune “pecche” (e mettiamo il termine tra virgolette, poiché spesso la soggettività gioca un ruolo cruciale nelle valutazioni musicali). Questo brano, con la sua forza e la peculiarità nell’espressione di Tedua, è destinato a ritagliarsi uno spazio di rilievo sia nelle varie piattaforme digitali sia nelle rotazioni radiofoniche nazionali. La sua penna è senza dubbio una delle più acutamente riconoscibili nel panorama musicale odierno, una caratteristica che potrebbe attrarre anche coloro che non seguono abitualmente questo genere musicale.

    Questo brano segna il culmine di un’annata straordinaria per Tedua. Con il nuovo album, l’artista ha ottenuto un successo impressionante, conquistando dischi d’oro e platino. Nonostante non ci lasciamo facilmente incantare dai numeri o dai prime, è innegabile il merito che Tedua ha ottenuto, soprattutto grazie al successo del suo tour nei palazzetti. Un tour che ha fatto segnare un sold-out totale da mesi, con ben 12 date che hanno venduto oltre 105.000 biglietti complessivi, senza dimenticare l’annuncio di qualche settima fa dove Tedua ha annunciato la nuova data per la prossima estate all’Ippodromo Snai di Milano in occasione della nuova edizione degli I-DAYS, diventando così il primo headliner Italiano nella storia del festival. Un traguardo notevole.

    Il nuovo singolo di Tedua feat. Capo Plaza è disponibile sulle maggiori piattaforme digitali, incluso la nostra playlist su Spotify, “Rap Italiano: ultime uscite”, dove si inserisce tra le novità più interessanti del momento.

    Stefano Tosoni
    Stefano Tosonihttp://www.hiphopstarztour.com
    Founder of Hiphopstarztour.com - Nato nella Milano periferica sul finire degli anni '80, ho abbracciato il rap a 14 anni. Viaggiatore del mondo, vivo scrivendo di musica. Dopo 20 anni, il rap resta il mio primo amore, ma ho coltivato una passione crescente anche per il soul, il funk e le loro varie sfumature.

    Forse ti può interessare...

    Qualche bel concerto...