venerdì, Agosto 19, 2022
More

    “Armageddon”: la battaglia per la musica. Il nuovo album di KETAMA126

    SEGUICISocial

    5,105FansLike
    12,585FollowersFollow
    84SubscribersSubscribe

    Esce oggi per Epic/Sony Music il nuovo disco di Ketama 126, Armageddon, dopo tre anni da Kety il suo ultimo album datato 2019.

    Siamo stati negli studi della Sony Music per incontrare l’artista, il quale ha approfondito i significati e le ambivalenze del suo progetto, partendo proprio dal titolo; “Armageddon” infatti nel suo significato biblico rappresenta il giorno del giudizio e richiama uno scenario catastrofico, ma il rapper romano vi riconduce molteplici significati: il fare musica è innanzitutto una battaglia per salvare sè stessi, ma è anche un lavoro vero e proprio dove un artista deve sapersi esprimere e saper comunicare i propri concetti e valori. Per Ketama, questa sfida rappresenta il riuscire a essere liberi da vincoli e limitazioni per poter creare qualcosa di musicalmente nuovo ma allo stesso tempo intimo, personale.

    Ketama126 foto di Lola

    Armageddon è l’esemplificazione di come si possa sperimentare e variare sound, basi e flow senza che si perda il filo conduttore di tutto il disco. Ketama afferma che i suoni dell’album sono contrastanti tra loro, un mix di “tutto ciò che gli piaceva”, con le sue influenze internazionali e con l’obiettivo di evitare un disco solamente trap, che sarebbe stato troppo simile a Kety. 

    Ricordiamo che l’album presenta tre featuring, uno con l’austriaco Raf Camora, uno con Kaydy Cain e uno con Young Beef; la musica spagnola ha fortemente influenzato Ketama, tanto che 9 delle 17 tracce dell’album sono state create ad Ibiza.

    È stato un periodo di viaggi per l’artista, alla ricerca dell’ispirazione: la Spagna appunto ma anche il Kenya, il Marocco, per poi ritornare a Roma con un punto di vista diverso e più positivo, per uscire da quella mentalità di isolamento e tristezza che la pandemia ha infuso in tutti noi di questi tempi.

    Importante anche la copertina dell’album, tratta da un dipinto di Carlo Sancho, che racchiude tutto questo mix di concetti ed esplica il lato più “spirituale” e mistico della musica.

    Fondamentale la presenza dei compagni di crew dell’artista, quali Franco 126 e Pretty Solero assieme poi a Carl Brave e Noyz Narcos.

    Un disco completo e vario, a cui Ketama si mostra molto legato e affezionato;

    Le parole chiave del disco sono di certo “sperimentazione” e “innovazione”; Ketama 126 si mostra capace di tutto questo, creando un prodotto speciale che supera la trap per avvalersi di molto di più. Ascoltare per credere!

    Tiziano Cristoforoni
    Tiziano Cristoforoni
    Nato a Genova a fine degli anni ‘90. Studio scienze della comunicazione, sono cresciuto a pane e rap… e certe volte per stare a galla ancora bastano una voce, un piano e una chitarra.