venerdì, Agosto 19, 2022
More

    Suarez: la sua terza volta da Antieroe

    SEGUICISocial

    5,105FansLike
    12,585FollowersFollow
    84SubscribersSubscribe

    L’antieroe torna per la terza volta e ha l’inconfondibile voce di Suarez. Il 1 marzo uscirà “Antieroe 3: The Punisher”: il terzo capitolo della discografia del rapper romano.

    Suarez, foto di Fred Long
    Suarez, foto di Fred Long

    Suarez, per i profani Valerio Petrocchi, classe ‘85, è un rapper della scena romana. Riconoscibile per la sua grinta esplosiva quanto  la sua “r” (bellissima!) – doti sintetizzate  alla perfezione con la barra “cane malato che abbaia, in bocca c’ho una mitraglia”,  Suarez è un artista che vanta una florida carriera solista impreziosita da svariate collaborazioni .  E Roma,  tra le città culla (e culto) della cultura Hip Hop italiana, non può esserne fiera di averlo come voce.

    “Antieroe 3: The Punisher” esce a ben 7 anni di distanza da “Antieroe 2: 1,21 Gigawatt” (2015) e ad 11 dal disco che ha aperto la saga: “Antieroe: Nessun Potere, Troppe Responsabilità” (2011) – scarti temporali che importanti che hanno reso impazienti il suo pubblico. Sarà sicuramente interessante vedere l’evoluzione di cosa sia rimasto e cosa invece sia mutato – se lo è –  di Suarez in  questo progetto a lui così caro a così tanti anni di distanza. Soprattutto perchè, come per i primi due album, questo disco è curato in toto dall’artista: produzione, mixaggio, registrazione e grafiche. Forse potremo chiamarlo concept album ma da perfetto antieroe quale è, aspettiamo di ascoltarlo, vederlo e gustarlo in cuffia.

    Le collaborazioni presenti nell’album sono tantissime: alcune vecchie amicizie, altre nuove conoscenze. Dj Drugo, Danno, Il Turco, Rak, Royal Damn, Pacman XII, Metal Carter, Grezzo, William Pascal, Spike, Supremo 73, Dj Ceffo, Lino, Dj Snifto si sono messi al fianco destro dell’antieroe per dire la sua verità.

    Giulia Gamberini
    Giulia Gamberinihttp://www.hiphopstarztour.com
    Giulia, classe '93, quasi bolognese DOC perché la valle del Samoggia abita il mio cuore. Il viaggio, la lingua, la musica sono le basi, il resto è contorno. Il rap poi, quello mi sta sotto la pelle! IG: @giulia_tgp