martedì, Dicembre 6, 2022
More

    “30 gocce”: il nuovo singolo di Leslie è l’inno di una generazione alla ricerca di qualcosa, senza sapere cosa

    SEGUICISocial

    5,105FansLike
    12,434FollowersFollow
    84SubscribersSubscribe

    30 gocce” è il nuovo singolo di Leslie, da oggi disponibile in streaming su Spotify e su tutte le piattaforme digitali, distribuito da Believe Digital.

    A qualche mese di distanza da “Spine”, continua il percorso di Leslie, sempre più vicina al lancio di un nuovo progetto, anticipato da diversi singoli. “30 gocce” rientra proprio tra questi, e ribadisce la nuova cifra stilistica che la rapper abruzzese sta facendo propria.

    Prodotta da The Ceasars, “30 gocce” è un flusso di coscienza che, come aveva fatto “Spine”, mostra uno scorcio più intimo e introspettivo di Leslie. Il brano è il racconto di una generazione confusa che, nel pieno dei vent’anni, è alla perenne ricerca di qualcosa, completamente disorientata, spesso abbattuta – e non rafforzata – dalle esperienze vissute. Tristezza e smarrimento sono i protagonisti dei versi di Leslie, sottolineati dalle atmosfere evocate dalla produzione

    Abruzzese, classe 1993, Lisa “Leslie” Cardoni è una delle promesse più interessanti nel nuovo panorama hip hop italiano. È proprio il non voler essere identificata semplicemente come “rapper donna” a renderla unica: un talento cristallino che le permette di spaziare facilmente dalla trap al liricismo puro. Dopo l’uscita di vari singoli, nel 2019 partecipa alla sesta edizione del programma The Voice Of Italy, riuscendo a conquistarsi un posto fra i Best Six nel team di Elettra Lamborghini.  Nello stesso anno registra una puntata per il famoso format Real Talk, riscuotendo una forte approvazione dal pubblico e dalla scena. Qualche mese più tardi pubblica il suo primo Ep, “Bipolar”, che le permetterà di portare la propria musica live in tutta la penisola. Leslie è attualmente al lavoro sul suo nuovo progetto, anticipato da diversi singoli.

    Contenuti forti e testi fuori dal comune ma sempre con un occhio di riguardo alla melodia sono tutte caratteristiche che l’hanno resa fra i preferiti degli addetti ai lavori e di molti colleghi o, come è stato scritto da Rolling Stone, ad essere considerata “uno di quei rarissimi casi in cui anche i più scettici restano a bocca aperta”.