domenica, Dicembre 5, 2021
More

    MM Vol.4, MadMan is Back!

    SEGUICISocial

    5,105FansLike
    14,277FollowersFollow
    84SubscribersSubscribe

    Il 12 novembre è stata la data del ritorno ufficiale di Madman nella scena rap italiana dopo quasi due anni di assenza. Per l’appunto, l’album “Scatola Nera” con Gemitaiz risale al 2019, mentre l’ultima volta che avevamo potuto apprezzare la sua voce era stato nel 2020 con la sua partecipazione in “pers0na2” sempre con Gemitaiz, all’interno di “23 6451” di Tha Supreme.

    MM Vol.4 consacra la collana degli album di Pierfrancesco Botrugno al quarto capitolo e vede la partecipazione di artisti del calibro di Massimo Pericolo, Speranza, il già citato Gemitaiz, MV Killa, Yung Snapp, Zano e altri. 

    MadMan, credits ph by @guidoborso

    I 16 brani del Mixtape variano nel mood, nel ritmo e nel flow, creando un piccolo capolavoro del rap italiano; sono esercizi di stile, a pieno raggiungimento della maturità artistica di Madman, che ad oggi conta 13 album e mixtape con quasi un milione e mezzo di ascoltatori mensili su Spotify. 

    All’interno di MM Vol.4 troviamo delle “chicche” non da poco: 

    “Veleno 8” sigla il ritorno della saga dei “Veleno” (“il veleno non finisce mai” cit.), storico featuring con Gemitaiz, dove velocità e incastri si uniscono per creare una traccia unica nel suo genere.

    “Solo Per Me” feat. Massimo Pericolo è modellata da una base lenta ma con rime a catena, rapide. Degna di più di un ascolto.

    “Gaudì”, traccia solista di Madman dipinge un mood molto chill dove spicca il timbro vocale così particolare dell’artista.

    “Vero o Falso” mischia una base di chitarra pizzicata con il tono calcato di Speranza e il flow secco di Rafilù mentre Madman si occupa della prima strofa e anche del ritornello, più melodico.

    Sicuramente MM Vol.4 rappresenta il ritorno di Madman nella scena, ed è un ritorno col botto. Il mixtape di 39 minuti zittisce tutti i suoi detrattori, e certifica ancora una volta l’artista come mostro sacro del rap italiano, capace di mantenere i propri concetti ma adattandoli a una musica sempre più nuova, moderna, fresca. Un prodotto artistico degno di nota.

    Tiziano Cristoforoni
    Nato a Genova a fine degli anni ‘90. Studio scienze della comunicazione, sono cresciuto a pane e rap… e certe volte per stare a galla ancora bastano una voce, un piano e una chitarra.