mercoledì, Giugno 19, 2024
More

    “Going Hard 2”: è uscito il sequel dell’album di debutto di Tony Boy

    Share

    Going Hard 2” è il nuovo album di Tony Boy, disponibile in streaming su Spotify e su tutte le piattaforme digitali, fuori per Gorilla Records.

    Dopo gli ottimi feedback ottenuti da “Going Hard”, il suo disco d’esordio – che ha portato Outpump e Rockit a segnalarlo come uno degli emergenti più interessanti d’Italia -, le collaborazioni con Nashley, Close Listen, Aleaka e MR Rizzus, e diversi singoli che hanno solidificato la sua posizione nella scena, Tony Boy torna con “Going Hard 2”, sequel ufficiale del suo primo album.

    Il rapper padovano classe ’99, dopo aver anticipato il progetto con diversi singoli – tra cui “Lockdown”, in collaborazione con Jamil, inclusa nel disco-, e dopo aver trascorso l’estate a limare e rifinire il lavoro, pubblica un disco che raccoglie l’eredità del precedente, evolvendola e migliorandola. L’asse con Wairaki alle produzioni resta un punto fermo della produzione di Tony Boy, che ha fatto proprio uno stile trap melodico con influenze che arrivano da oltreoceano, da artisti quali Polo G e Lil Durk, cercando di combinare liriche dirette e schiette ad una musicalità ipnotica e ricercata. Il fulcro di “Going Hard 2” sono i racconti di vita di un vent’enne di provincia, che ha trovato nel rap e nella musica una via d’uscita da un appiattimento generale che non sembra volersi arrestare.

    Le immagini raccontate da Tony Boy, per nulla edulcorate o censurate, restituiscono un quadro in cui le possibilità sono poche, ma la voglia di fare è tanta. Ecco perché la musica diventa l’alternativa alla droga e alle strade più facili, raccontate da Tony in quanto testimone, ma non artefice. Non tutti possono permettersi il lusso di poter scappare con la musica, e sono proprio le voci che restano indietro, quelle su cui Tony punta i riflettori. I drammi della tarda adolescenza si mescolano poi alla narrazione, tirando in ballo sentimenti, relazione, amicizia, tutto ciò che può confluire nel rap come valvola di sfogo. Anche la scelta delle collaborazioni non è casuale: Yamba, Touchè e gli Slings appartengono alla stessa generazione di Tony, e sono voci con le quali il rapper padovano è in sintonia, prim’ancora che a livello musicale, soprattutto a livello personale.

    “Going Hard 2” è un manifesto del rap e della trap melodica, tanto musicale quanto personale, un nuovo step nel percorso di Tony Boy, pronto al grande salto.

    Tony Boy, rapper classe ’99 nato a Padova, si avvicina al rap fin dai primi anni di scuola.   Si fa conoscere dal pubblico nel giugno 2019, con l’uscita del suo primo ep “Non c’è futuro” interamente prodotto da Wairaki. Spicca per la sua capacità di scrittura, interpretazione e versatilità nel flow, mischiando tematiche sentimentali con un’attitudine più cruda. Dopo “Champagne” in collaborazione con Mr.Rizzus, “1999” è il secondo singolo del suo 2020, a cui fa seguito “Jungla”. A giugno collabora con Nashley in “Dipendenza”, contenuta nel nuovo EP di quest’ultimo, mentre a luglio pubblica “Sembra Facile” con Dutch Nazari e a settembre “Gas”, estratti da “Going Hard”, il suo album d’esordio ufficiale, pubblicato a ottobre 2020. “Piumini” è il primo singolo di un 2021 ricco di uscite e collaborazioni, a cui fanno seguito “Sesto Senso” e “Lockdown” con Jamil, anticipazioni di “Going Hard 2”, il suo secondo disco ufficiale, con all’interno anche Yamba, gli Slings e Touchè.

    Forse ti può interessare...

    Qualche bel concerto...