martedì, Luglio 27, 2021
More

    La voce di Chika, il giovane talento senza peli sulla lingua

    SEGUICISocial

    5,105FansLike
    14,277FollowersFollow
    84SubscribersSubscribe

    Rolling Stone America la annuncia nel suo articolo del 26.3.2021 come: ”sincera con sé stessa, a prescindere da tutto”. E Chika è un esplosione di sé stessa. 24 anni di pura creatività ed energia, senza fronzoli, da servire su un piatto d’argento,

    Nata il 9.3.1997 in Montgomery, Alabama, Jane Chika Oranika è una rapper, cantautrice, poetessa, modella e attrice. Ha attirato l’attenzione per la prima volta sui social media prima di firmare per la Warner Records nel 2019. L’anno successivo, è stata inclusa nella classe delle matricole 2020 di XXL ed è stata nominata per il Grammy Award come miglior nuovo artista.

    Un giorno, pubblica un video mentre riproduce un verso rap freestyle in vero e proprio stile straight to che ammoniva le buffonate politiche di Kanye West, nientemeno che sul ritmo di “Jesus Walks” dello stesso West. Ciò è stato visto più di 6 milioni di volte. 

    Perchè è così che lei si presenta, d’un tratto e tutta insieme, nuda come la Verità rimasta nuda nella vasca d’acqua, come nel dipinto di Jean León Gérome (La Verità che esce dal pozzo – 1896).

    Jean León Gérome (La Verità che esce dal pozzo – 1896

    Non è facile voler esordire con un tono polemico, seppur avendo la ragione di farlo. Specialmente se riguarda “l’attitudine personale” di un altro artista,  magari anche ben radicato sulla scena; Ma per certe persone e soprattutto per alcuni artisti, la verità viene prima di tutto, perchè l’arte viene prima di tutto.

    Chika ha pubblicato il suo singolo di debutto, “No Squares”, nell’aprile 2019. Il mese successivo, su invito dell’ospite ospite Lena Waithe, ha eseguito “Richey v. Alabama”, un’altra delle sue canzoni, su Jimmy Kimmel Live!. La canzone trattava il disegno di legge sull’aborto dello stato dell’Alabama del 2019 ed è stato un richiamo per un amico di Chika. Quell’estate firmò un contratto con la Warner Records. Chika ha pubblicato altri due singoli come artista principale nel 2019: “High Rises” e “Can’t Explain It” con Charlie Wilson. Quell’anno, ha anche partecipato a “Sabotage” di JoJo, che ha raggiunto il numero 18 nella classifica Billboard US R&B Digital Downloads.

    Nel dicembre 2019, ha annunciato che stava lavorando al suo album debutto esteso intitolato Industry Games. Il 23 gennaio 2020, ha confermato il titolo e pubblicato frammenti di musica dall’EP, dicendo ai follower che il rilascio era a due mesi di distanza. Ha pubblicato il singolo titolare dell’EP il 18 febbraio. L’EP è stato rilasciato il 12 marzo 2020. L’11 agosto 2020, Chika è stata inclusa nella classe delle matricole 2020 di XXL ed’è stata nominata per un Grammy Award come miglior nuovo artista. L’11 marzo 2021 ha annunciato che il suo secondo EP Once Upon A Time sarebbe uscito a mezzanotte.

    Che dire, le ventate d’aria fresca fanno sempre bene, anche se a molti danno fastidio.

    Resta il fatto che la ragazza è brava ed anche se è giovane, mostra la sua posizione nei suoi testi e attraverso l’hip hop, dicendo che l’avrebbe fatto qualsiasi fosse stata la sua professione.

    Ebbene, viva la sincerità Chika. Contro i genitori che temono di mettersi contro lo Stato e non vorrebbero che prendessimo posizione, esattamente come hanno fatto loro per molto tempo.

    Lei si oppone allo status quo, perchè dice:

    “George Floyd poteva essere mio padre”.

    In effetti da piccoli ci insegnano a difenderci e a difendere, poi da grandi ci chiedono di girarci dall’altra parte.

    Qual’è l’insegnamento? È una strada sbagliata. Viva i giovani che oggi hanno un pensiero critico nonostante la situazione intorno e viva gli artisti che ancora fanno della loro musica il ponte che unisce l’arte alle persone. 

    Martina - Mrs Nobody
    classe '88, isolana della Sardegna. Appassionata di musica e scrittura, ascolto i libri e leggo le canzoni.