mercoledì, Luglio 28, 2021
More

    Tormento completa la trilogia firmata YOSHI con il progetto inedito “IXC – The Lost Album”

    SEGUICISocial

    5,105FansLike
    14,277FollowersFollow
    84SubscribersSubscribe

    Proseguono le pubblicazioni in digitale di questo febbraio 2021 firmate TORMENTO. È da ora disponibile in tutti i digital stores l’Ep Una nuova visione del mondo (2002), a completare la trilogia firmata dall’artista con lo pseudonimo di YOSHI, formata dall’ulteriore titolo Il mondo dell’illusione (2004, Antibemusic) e finalmente ultimata dall’album inedito mai pubblicato prima IXC – The Lost Album (Uno, nessuno, centomila), che dal lontano 2013 arriva oggi per la prima volta su tutte le piattaforme.

    A 55181

    Dopo Il mio diario (Giorno) e Il mio diario (Notte) già in digitale dalla scorsa settimana, sono attese ancora tante sorprese da Tormento che in questo periodo ha voluto regalare ai suoi fan un viaggio che ripercorre i passaggi fondamentali della sua crescita personale e artistica, in attesa di nuova musica per il 2021.

    “Quando Yoshi prende la parola ne nasce la critica più schietta e cruda della realtà in cui siamo immersi. Ora è il momento di agire, cambiare, crescere.”

    TORMENTO

    L’importanza dei dischi firmati con l’alias YOSHI, o Yoshi Torenaga, è presto tangibile: con l’Ep Una nuova visione del mondo, Tormento dà il via nel 2002 alla sua carriera solista dopo lo scioglimento dei Sottotono, proseguendo con il primo album in studio Il mondo dell’illusione, pubblicato nel 2004 da Antibemusic, nel quale l’artista è protagonista assoluto in quanto anche producer di tutte le basi.
    Con IXC – The Lost Album (Uno, nessuno, centomila), l’artista completa una collezione imperdibile con il progetto anticipato nel 2013 dalla sola title track – di cui è stato diffuso il videoclip girato interamente con iPhone su YouTube – ed in seguito mai pubblicato. 

    Anche in occasione di queste nuove uscite, Tormento racconta il suo personalissimo punto di vista su altri tre dischi importanti che hanno segnato la sua carriera, a partire dal prezioso album perduto nel tempo che finalmente, nel 2021, vede la luce.

    YOSHI – IXC – THE LOST ALBUM (UNO, NESSUNO, CENTOMILA)

    La mia avventura come Yoshi nasce dopo un periodo estremo di mainstream vissuto con i Sottotono. Cosa significhi vivere le pressioni a cui sei sottoposto quando il business della musica ti inghiotte, forse non è semplice da capire senza averlo vissuto sulla propria pelle. Ma il vero dissapore nasce poi quando il tuo pubblico ti abbandona perché non vai più di moda. La musica ha un significato più profondo. Non ti cerca solo quando su di te può guadagnarci qualcosa. Vive fuori dal tempo, esprime concetti che toccano l’animo umano e sono attuali quanto ancora oggi lo è Socrate.
    Questo album nasce dall’incontro con Tesmo, che ha prodotto tutti i beats, il suo suono grezzo è perfetto per l’animo che spinge questo progetto. Una dura critica verso la società, che altro non è che lo specchio dello spirito umano. Uno, Nessuno, Centomila, questo siamo. Una profonda ricerca rivolta ai nostri più intimi desideri, chi siamo e chi vorremmo essere. Oggi la società vive una pandemia perché è globalmente colpita dalla stessa malattia. Ritrovare se stessi è la chiave verso una più sana civiltà del futuro. Schiavitù e colonizzazione sono termini che non appartengono al passato e forse in altre epoche erano velate come lo sono oggi. Quando Yoshi prende la parola ne nasce la critica più schietta e cruda della realtà in cui siamo immersi. Ora è il momento di agire, cambiare, crescere.

    YOSHI – UNA NUOVA VISIONE DEL MONDO (Ep, 2002)

    Una nuova visione è quello che ci vuole. Quando vedi che le cose non vanno come dovrebbero. Quando la realtà che vedi attorno non ti rappresenta. Brani nati all’inizio di questo millennio che ancora oggi sono attuali… e sinceramente preferirei non fosse così. Un paese ancora chiuso nei suoi pregiudizi, un populismo insensato. Con questo Ep ho iniziato a produrre beats su cui mi sarebbe piaciuto rappare. Rompere regole musicali per frantumare tabù. Ricercare nelle radici dell’Hip Hop, per trovare la forza che solo radici solide possono darti. Produrre e registrare la mia musica perché fosse diretta e pulita, dal produttore al consumatore, bio. Senza filtri, senza specchietti promozionali che potessero distorcerne il messaggio.”

    YOSHI – IL MONDO DELL’ILLUSIONE (2004, Antibemusic)

    Scottato dal mainstream, una lucida analisi di come spesso inciampiamo nell’illusione di sogni che in realtà non ci appartengono. Siamo accecati dai flash, dai diamanti e dalla ricchezza. Spesso i rapporti sono dettati da interessi personali. C’è chi cerca di tenere gli occhi aperti, capire quali valori contano realmente, o più che altro coltivare sogni che davvero gli appartengano. Fare i soldi non è neanche poi così difficile, è meno semplice riuscire a esprimere se stessi attraverso una passione e il proprio lavoro.

    Questo album ha dei testi forti, senza usare parolacce, bastano i concetti. La realtà distorta a cui siamo sottoposti fin da piccoli crea quelle paure che oggi a volte ci soffocano. Cogliere i piccoli particolari che ci rendono automi non è così semplice. Ancora oggi la vera impresa è uscire dal Mondo dell’Illusione e scoprire che la vera felicità è più vicina di quanto crediamo. «Questa è Dynamite e se ci credi esploderà…».