martedì, Luglio 27, 2021
More

    “10100”: fuori ora l’inno di Rico Mendossa a Torino

    SEGUICISocial

    5,105FansLike
    14,277FollowersFollow
    84SubscribersSubscribe

    “10100” è il titolo del nuovo singolo di RICO MENDOSSA, disponibile da oggi su tutte le piattaforme streaming e nei digital store (per Thaurus / Believe).

    ph by Michele Goffi

    Dopo il successo dell’ultimo singolo “FRANCK” – più di 350.000 stream tra Spotify e Youtube – con la partecipazione nel videoclip del calciatore Frank Ribéry che ha ispirato il ritornello del brano, il rapper torinese RICO MENDOSSA torna con un nuovo estratto dal suo prossimo disco solista.

    10100” non è però solo un singolo, bensì un vero e proprio inno che RICO MENDOSSA dedica alla città in cui è cresciuto, quella in cui ha mosso i primi passi con il rap e in cui vive ancora oggi, Torino. Il codice numerico che dà il titolo alla canzone è infatti il CAP del capoluogo piemontese. La città della Mole non si riflette solo nella musica di Mendossa, ma scorre nelle vene dell’intero immaginario della sua produzione artistica come componente fondamentale di quest’ultima. Da qui la scelta dell’artista di aprire con la release di un manifesto il nuovo capitolo della sua carriera solista.

    Sulla produzione di BR1, evocativa e dall’eco malinconico, RICO MENDOSSA racconta storie che ha vissuto sulla propria pelle, storie di chi lo conosce da sempre, delle strade e dei palazzi che lo hanno visto diventare uomo. “10100” racconta di quartieri, piazze, bar, locali, luci notturne e angoli bui, il tutto sotto un cielo grigio di rara bellezza.

    «Ho sempre voluto rappresentare la mia città, mi sembrava giusto dedicargli una canzone, spero possa diventare un inno all’appartenenza, ai valori, all’attaccamento alla maglia» – Rico Mendossa 

    RICO MENDOSSA, all’anagrafe Gabriele Stazzone Manazza, nasce da genitori siciliani trasferitisi a Torino. Fondatore e membro della crew indipendente TDS – attualmente attiva e composta da Sean Poly (rapper), Santiago Kei Kei (rapper) e Dhope (dj) – inizia a realizzare street video con Sean Poly di una certa rilevanza per la scena torinese, ad accompagnare brani come “Combatterò” e “Porta Pila”, che hanno dato al duo una credibilità e un’identità forte nella propria città. Il primo album “Porta Pila” (2016) ottiene ottimi consensi. Due anni dopo viene rilasciato il secondo disco, intitolato “Street Soccer”, che li porta a raggiungere mezzo milione di ascolti streaming su Spotify in breve tempo. “De Rossi” e “La banda” ottengono buoni risultati anche sulla piattaforma YouTube, mentre il video “Ribèry” li porta direttamente a Monaco di Baviera per conoscere il calciatore che, affascinato da questo tributo, lega una forte amicizia con Rico. Dopo un breve periodo di stop, Rico Mendossa decide di lanciare il suo primo singolo da solista “Talia” (2020) che attira l’attenzione di diversi artisti affermati della scena. La peculiarità di Rico Mendossa, la sua costanza e la coerenza nell’affrontare tematiche prettamente legate a situazioni di strada, lo rendono un narratore autorevole agli occhi di pubblico e colleghi, avendo sempre vissuto queste circostanze in prima persona.