venerdì, Luglio 30, 2021
More

    Ascolta “Full Moon Confusion” il nuovo album di Jangy Leeon

    SEGUICISocial

    5,105FansLike
    14,277FollowersFollow
    84SubscribersSubscribe

    Esce oggi, distribuito da Believe, “Full Moon Confusion” (https://backl.ink/143460311), il nuovo album di Jangy Leeon: 15 tracce dalle atmosfere notturne e festose con risvolti mistici e riflessivi.

    Un incontro tra rap classico e contemporaneo con tanti ospiti di rilievo. I featuring parlano chiaro: Shade, Ensi, Jack The Smoker, Vacca, Axos, Warez, L’Elfo, Lanz Khan e Lexotan. E i produttori musicali – appartenenti a old, middle e new school – non sono da meno: Strage, Kanesh, Fritz Da Cat, Big Joe, St Luca Spenish, Garelli, Weirdo, Yazee, 2p, Adma, Mack Beats, Vago XVII e di nuovo Jack The Smoker.

    “Full Moon Confusion” è il frutto di due anni di lavoro in cui il rapper milanese classe 87 dal timbro vocale ruvido ha curato tutto in prima persona e nei minimi dettagli, a partire dal mix e dal master (visto che è anche tecnico del suono e gestisce uno studio di registrazione con Jack The Smoker). Il titolo del disco nasce da un episodio accaduto nell’estate del 2019 in Grecia, quando il proprietario di un appartamento preso in affitto per le vacanze, per giustificare l’errore di aver accettato una doppia prenotazione, di fronte all’arrivo imprevisto dei nuovi clienti si è scusato dando la colpa alla confusione creata dalla luna piena…
    “Full Moon Confusion”, infatti, è un disco nato da un periodo di transizione personale in cui Jangy Leeon ha dovuto rimettere ordine nella sua vita e in cui la musica che ha creato ha preso naturalmente queste atmosfere notturne con risvolti a volte mistici e altre festosi. Un disco, appunto, introspettivo ma anche liberatorio.

    Musicalmente ci sono varie sfumature: riferimenti al rap west coast più latino, presenza di elementi tipici della trap, influenza di sonorità reggae/roots, omaggi alla musica italiana degli anni 50 (vedi “Buscaglione”) e ancora brani ispirati ai party hip hop anni 90. Ogni ospite ha dato il suo contributo e il risultato finale è un disco ricco di stili che dimostra tutta la versatilità di Jangy Leeon. Dopo “L’era Della Bestia” (2017) ed “Eldorado” (2018), il fondatore della crew milanese Mad Soul Legacy ha così realizzato il disco più completo della sua carriera.