Share
Home Emergenti COLD: il rapper dalle origini albanesi pubblica "HO VISTO", il suo primo...

COLD: il rapper dalle origini albanesi pubblica “HO VISTO”, il suo primo album ufficiale.

SEGUICI

5,127FansLike
14,277FollowersFollow
84SubscribersSubscribe
Share

È uscito in tutti i digital stores e piattaforme streaming “HO VISTO”, il primo disco ufficiale del rapper Cold. Dopo i primi due singoli e relativi video, tra cui anche la title track “Ho Visto” che hanno dato un assaggio di questo album, vede ora la luce un lavoro completo, anche “sofferto” sotto molti punti di vista perché come Cold ci ha oramai abituati, i suoi testi sono tutti lo specchio della sua vita e dei suoi pensieri.

Un album che vanta le produzioni di nomi come DeleterioBiggie Paul2PMastemaind Gccio:  13 inediti, 2 featuring (Nerone in “Popolari” e  Sewit  in “Eroi”),  registrato da Deleterio nel suo Dada Studio, da Mastermaind al Loft Studio e da Biggie Paul. Il mixaggio e master è stato affidato sempre a Biggie Paul presso il Private Studio di Milano. Le foto dell’album sono Marco Antinori mentre le grafiche sono realizzate da Silvia Preziosa e Cold.

“Ho visto” è tutto ciò che sono.
Ho cercato di trasmettere ricordi ed immagini impresse nella mia mente,
e di trasformarle in qualcosa di più,
 spiegando con la musica e le parole i miei stati d’animo e la voglia di cambiare.
Ho visto “sono io”.

“Raccontare”  è il punto di forza nei brani di Cold; la capacità trasmettere ricordi ed immagini vissute per dare un messaggio limpido e positivo a chi lo ascolta: fare tesoro degli errori commessi ed usarli per costruire una nuova vita ed una nuova consapevolezza, perchè la vita di strada non ti si leva facilmente di dosso.
Cold ci parla di se senza censura, e ci mostra la parte più vera di se stesso, senza sconti e trovando sempre alla fine il lato positivo di ogni situazione che l’hanno portato verso la sua vita attuale. E’ un percorso maturato nel tempo, un passo alla volta, una sua presa di coscienza personale. Un album dove ci mostra la capacità di affrontare tematiche difficili, situazioni scomode, dove non si vergogna ne pente di quello che di brutto ed ingiusto ha visto ed ha fatto, perché nel suo “viaggio”, ha ora finalmente trovato una sua consapevolezza.

Di “Ho Visto” Cold ci racconta:
“Nel disco si può trovare tristezza e rabbia, si parla di abbandono da parte di un genitore, della vita di strada in cui non sono entrato per volere mio ma per necessità. Si parla della povertà del mio quartiere (Ostia Lido) e si parla di amore in svariate sfaccettature da quello per una ragazza a quello di una madre. Ho cercato di spiegare i  miei stati d’animo e la voglia di cambiare: ci sono tracce che  parlano di quella vita in modo descrittivo, sembrando quasi un elogio, ma infondo è quello che ho vissuto. E’ stato il mio sostentamento e quello dei miei “fratelli “. Ho Visto mi ha aiutato a far uscire tutto me stesso: alcune produzioni sono state lavorate più e più volte successivamente perché dovevano rispecchiarmi e non solo essere hit. “HO VISTO” SONO IO.”

TRACK BY TRACK
 

 1. “Ho visto” (prod. Biggie Paul)
Title Track che da il concept a tutto il disco.
 2. “Eroi” (feat Sewit prod. Biggie Paul)
Brano molto ritmico, nato da una idea di beat creato da Cold. L’intento è  dimostrare di essere un artista versatile, non solo trap/rap
 3.  “Boss” (prod. Deleterio)
Collaborazione con Deleterio nata dal pre-ascolto del disco in evoluzione. Con un sound latin trap, pezzo leggero anche nella ricerca di rendere omogeneo e bilanciato l’album.
4.“Havana” (prod. Biggie Paul e Foreigner)
Una delle prime tracce nate di questo progetto. Racconta il cambio di città e le prime sensazioni che ha avuto passando da Ostia a Milano. Sound reggaeton.
5.“Trap shit”(prod. 2P & Adma)
Con il beat di 2P e Adma esprime con cattiveria il tema principale del disco, cioè la sua vita passata, racconta di episodi con gli amici, e della vita di strada.
 6.“Oh Ma” (prod. Ill Papi)
Pezzo a cui è molto affezionato perché dedicato a sua mamma. Racconta i ricordi di quando era piccolo, il ricordo di sua mamma e dei momenti difficili, ed il suo desiderio di poter costruire una vita migliore anche per lei.
7.“Popolari” (feat Nerone prod. Gccio)
Una delle tracce più rap del disco su cui è nata una collaborazione con Nerone, arrivata veramente in modo molto spontaneo. I due si sono trovati in sintonia e subito hanno scelto di realizzare questo feat.   
8.“Radio” (prod. Gccio, Biggie Paul & Funkyman)
Su questo beat di Gccio sceglie di rappare in modo non convenzionale, con le chitarre di Funckyman. Brano leggero, quasi a prendere sul ridere le prime impressioni che spesso si hanno sui brani al primo ascolto.
9.“Alien” (prod. Biggie Paul) Nato come un esercizio di stile poi si è tramutato in uno spezzato di vita vissuta. Come dice il ritornello “dal parco al pub a sopra i palchi “.
10. “Ea” (prod. Nakah) Scritta mentre una sera tardi tornava a casa a piedi camminando per Milano. Nel testo racconta quello che gli succede nel momento in cui torna a casa, le sensazioni che prova e i ricordi che gli passano per la testa relativi al suo passato. In particolare alcune parti molto forti e personali di sofferenza, ma accompagnate sempre dal sogno della musica che gli lascia speranza. Melodia malinconica ma con senso di rivincita. Sicuramente una delle tracce a cui è più legato, molto personale.
11.“All G” (prod. Mastermaind & Gccio)
Una delle tracce che hanno dato vita al disco. Carica di adrenalina, racconta della vita di strada e degli amici.
12.“Vene” (prod. Biggie Paul)
Secondo singolo pubblicato, questo brano, accompagnato anche dalla chitarra di Blade, racconta il cambiamento di una coppia e la voglia di lottare insieme nonostante la loro diversità sociale. Una narrazione che esprime il suo cambiamento ed il suo percorso di crescita personale dove matura che è ora di lottare per arrivare con determinazione a raggiungere i suoi obiettivi.
13.“Giù con me” (prod. Mastermaind)
Anche questo brano è  importante e molto personale. Scelta come traccia di chiusura dell’album spiega il motivo reale e personale di questo disco: la sua scelta di cambiare da vita di strada a vita da artista.
Share
Share