Share
Home Emergenti “M.U.M.D.”: nel nuovo singolo K. Wasabi racconta di un male necessario

“M.U.M.D.”: nel nuovo singolo K. Wasabi racconta di un male necessario

SEGUICI

5,182FansLike
14,841FollowersFollow
84SubscribersSubscribe
Share

M.U.M.D.” è il nuovo singolo di K.Wasabi, disponibile in streaming su Spotify e su tutti i digital store, fuori per 47 Milano.

Acronimo di “Mezzo Uomo Mezzo Demone”, “M.U.M.D.” è la prima uscita del 2020 di K.Wasabi, dopo un 2019 ricco di musica, inclusa la pubblicazione dell’EP “Lacrime blu”. Il nuovo brano rinnova il sodalizio con 47 Milano, team di produttori ma anche collettivo discografico a tutti gli effetti. Il team firma una produzione cupa ed eterea, arricchita da richiami orientaleggianti, parte integrale dell’immaginario di K. Wasabi. Il titolo stesso rimanda infatti a delle figure della mitologia giapponese, ma in realtà l’allegoria è strettamente contemporanea: il rapper riflette sul male che tutti coviamo dentro di noi, e che spesso ci serve per combattere un male ancora più grande, quello della società moderna.

“M.U.M.D.” è stata mixata e masterizzata da 47 Milano presso l’Audio XL studio. La cover è a cura di Moter.

Mezzo uomo mezzo demone è uno sfogo contro ciò che è diventata la società in cui viviamo. Siamo continuamente sottoposti a un giudizio che ci spinge a omologarci per entrare a far parte di un qualcosa ed esiste un demone in ognuno di noi. A volte abbiamo bisogno di tirarlo fuori per combattere e il male diventa necessario” – K. Wasabi

K.Wasabi, all’anagrafe Mirko Bambini, nasce a Milano nel 1992 e cresce a Gratosoglio. Fin da piccolo s’innamora della cultura hip hop, tra i graffiti e il rap, e si cimenta nella scrittura di testi. La sua esigenza nasce da un disagio interno, il sentirsi diverso, il non riconoscersi nella massa; solo così inizia a sentirsi libero e a buttare fuori i demoni interiori. Nel 2017, insieme al suo amico di sempre Fulvio Ruffert, inizia a pubblicare i suoi primi brani. Nel 2019, dopo un periodo di crescita personale e musicale inizia una ridefinizione del suo suono grazie alla collaborazione con il team 47Milano, collettivo di produttori e neonata etichetta discografica. Il 6 dicembre pubblica l’EP “Lacrime Blu”, contenente sette brani inediti che lo proiettano in una nuova dimensione del tutto nuova rispetto ai lavori precedenti. Non è solo rap, non è solo trap, è un fluire di testi ben scritti e cuciti su beat ritmicamente solidi, caratterizzati dalla cura del suono grazie a cui si stanno facendo strada i giovani produttori di 47.

Share
Share