Share
Home Rap Italiano "Brown Sugar": Akran firma un grande esercizio di stile, prodotto da St....

“Brown Sugar”: Akran firma un grande esercizio di stile, prodotto da St. Luca Spenish

SEGUICI

5,179FansLike
14,810FollowersFollow
84SubscribersSubscribe
Share

Brown Sugar” è il nuovo singolo di Akran, disponibile in streaming su Spotify e su tutti i digital store.

A qualche settimana di distanza da “Oltre l’apparenza“, primo singolo estratto da “Meltin Pot Vol.2“, Akran torna con un nuovo brano, questa volta affiancato alle macchine da St. Luca Spenish. “Brown Sugar” si allontana dalle atmosfere conscious e riflessive dell’uscita precedente, e attinge a piene mani dall’arsenale tecnico e stilistico di Akran per darti vita ad un’esercizio di autocelebrazione, stile e incastri. Una prova di forza in pieno stile hip hop, costruita su un beat ipnotico e arricchita da un ritornello martellante, che cresce al crescere del groove del brano. I pochi – ma ben calibrati – riferimenti a Bologna bastano a capire quale sia la scuola di Akran: quella classica e senza tempo, fatta di stile, originalità e incisività.
L’artwork di “Brown Sugar” è a cura di James Beghelli.

Rispetto a Oltre l’apparenza, in Brown Sugar emerge di più il mio lato spaccone: rime crude, stile e originalità, proprio come vuole l’Hip Hop con cui sono cresciuto” – Akran

Akran Ghebresilassie nasce nel 1990 a Khartoum (Sudan), e dopo aver trascorso la prima infanzia in Eritrea con i nonni, si trasferisce a Bologna. Durante il periodo di formazione scolastica scopre il rap e la cultura hip hop, iniziando ad appassionarsi, per poi registrare il suo primo brano durante un laboratorio sull’hip hop organizzato dalla sua scuola. Inizia quindi a rilasciare i primi singoli su YouTube, mentre nel 2010 conosce Yared del FCE e entra nella PI Click, per poi uscire dopo due anni circa e iniziare un percorso solista, sotto l’alias di Young Bolo. Dal 2014 al 2016 si trasferisce ad Amsterdam, interrompendo l’attività musicale, e al ritorno, in una Bologna diversa da come l’aveva lasciata, decide di abbandonare il nome Young Bolo e di iniziare a firmare la propria musica con il suo nome di battesimo, Akran. Dopo aver pubblicato un paio di singoli tra 2017 e 2018 – tra cui “Terza Media” con Brenno Itani & Ugo Borghetti -, si prepara ad esordire con il suo primo album ufficiale nel 2019. “Melting Pot Vol. 1” è lo street album che anticipa il disco ufficiale, e vede la partecipazione di Brenno, Brani, Rischio, Ugo Borghetti e molti membri della scena bolognese. Il 17 maggio rilascia “Personal”, EP di cinque tracce prodotto interamente da lui, in occasione del suo compleanno. Nel febbraio del 2020 pubblica “Oltre l’apparenza”, prodotta da Tooda

Share
Share