Share
Home Inoki Ness Parola Vera & Inoki Ness: "Slang & Tattoo", fuori il video ufficiale

Parola Vera & Inoki Ness: “Slang & Tattoo”, fuori il video ufficiale

SEGUICI

5,128FansLike
14,277FollowersFollow
84SubscribersSubscribe
Share

È disponibile su YouTube e nei principali digital store il video ufficiale del brano Slang&Tattoo, prodotto da Pupet, pubblicato per Dome Recordings dal rapper Parola Vera che lo vede al fianco del celebre Inoki.

Come più volte annunciato, questo 2020 sarà un anno molto importante per Parola Vera, impegnato nella pubblicazione del suo primo progetto al quale prenderanno parte anche Inoki ed Emis Killa. 

Questa canzone è molto importante per me, è un estratto del mio disco in uscita nel 2020. Slang&tattoo è una traccia “raw”, ispirata all’immaginario grime per la violenza lirica, metriche serrate e rime crude alla vecchia maniera. Parliamo di un brano autobiografico, parla del mio vissuto, delle mie esperienze, di come ho iniziato a fare musica. Per questo motivo ho voluto invitare colui che, in qualche maniera, ritengo il mio padrino artistico, Inoki, visto che più di 10 anni fa ho iniziato a sputare rime dopo averlo sentito insieme al leggendario Joe Cassano. Per questo motivo ho avuto il piacere di citare “Bolo by night” nella track, visto il grande rispetto artistico che c’è tra me e Fabiano… la collaborazione è venuta da sé, e non posso che essergli grato per tutto.”

Parola Vera, classe 1987, rapper molto conosciuto nella scena rap underground fiorentina ed italiana. Muove i primi passi nel rap-game nel 2006, fondando la crew Tullo Soldja. Nel 2013 pubblica il suo primo disco da solista “Parole Vere” nel quale è presente anche Inoki
Dopo una pausa di qualche anno torna in studio a registrare, portando alla luce, di lì a breve, nuovi singoli quali “Southside” (feat. Nanne), “Bad To The Bone” (feat. Tierre), “Carnal” (feat. Tierre) e “PV” (registrato nel 2013). Da giugno 2019 fa parte della crew Iron Flies Army. Nel luglio 2019 pubblica “Dalle Sbarre” EP, registrato nel 2016 nel carcere di Sollicciano che vede la partecipazione di Orkestra Ristretta (una crew di detenuti). Da marzo 2019 è sotto l’etichetta Dome Recordings.

Share
Share