Share
Home Musica Italiana Ascolta "Mostri" il nuovo Ep di Rokas

Ascolta “Mostri” il nuovo Ep di Rokas

SEGUICI

5,155FansLike
14,402FollowersFollow
84SubscribersSubscribe
Share

Mostri” è il nuovo EP di Rokas, disponibile da oggi 16 gennaio su SpotifyApple Music e tutte le principali piattaforme streaming per Digitale 2000.

Rokas è un rapper di Sarzana (SP) di base a Milano. Classe ’92, Alberto Sanlazzaro aspetta 19 anni prima di trasferirsi nel capoluogo lombardo, portando con sé la passione musicale trasferitagli dai genitori. 
Rokas è un progetto che nasce dal desiderio di dare spazio alle proprie parole e ai propri pensieri, di raccontare con sincerità la vita, gli amori, le amicizie. Il suo album d’esordio “Nemico del cuore” ha ricevuto un’ottima risposta da parte di critica e pubblico: con 200mila streaming su Spotify, Rokas è arrivato anche a calcare il palco del MiAmi Festival 2019 nella giornata sold-out di venerdì. Il 26 luglio Rokas ha pubblicato l’EP “Fantasmi”, mostrando la sua attitudine nel voler amalgamare vibes in bilico fra urban e rap e melodie fortemente pop.

“Fantasmi” di Rokas fanno spazio ai “Mostri”Rokas crea con un filo conduttore che lega questo EP con il precedente, sia nella scelta delle tematiche, ricorrenti ma mai banali, sia nella ricercatezza dei suoni. Situazioni che riguardano dinamiche relazionali fra due persone, situazioni che si ripetono all’infinito, si ingarbugliano, poi si sbrogliano, poi chissà, rimanendo sempre appese a un filo sottile. I tre brani, che mescolano il rap con sonorità pop, sono la perfetta chiave di lettura per il percorso artistico che Rokas ha deciso di intraprendere.

“I fantasmi sono le cose di cui ho paura di avere paura. 
I mostri sono le cose di cui ho paura. 
In Brutte Cose parlo delle male lingue di violenza, di confondere il coraggio con l’incoscienza e di volarci sopra senza stare a sentire nulla. 
In Complicato parlo del tradimento, più che altro delle aspettative che ti crei su una persona. 
Che attenzione attenzione non bisogna mai crearne, vivere la vita giorno per giorno, essere coscienti blablabla.
In Sofia parlo di innamorarsi, di perdere il sonno, di essere come in trance a una serata techno e pensarci su e se mentre nelle strofe mi convinco e convinco lei che insomma siamo perfetti insieme (baby?) nel ritornello so che ci perderò il sonno, perché oramai mi conosco e da una parte va bene così, oramai mi sento libero e non me la prendo più.”

Tutti i brani sono stati scritti da Rokas. Le produzioni sono state curate da Granato, mix e master sono a cura di Emyk.

Share
Share