Share
Home Rubriche Live Report Il fu Andrea Venerus, il live report del concerto ai Magazzini Generali

Il fu Andrea Venerus, il live report del concerto ai Magazzini Generali

SEGUICI

5,143FansLike
14,277FollowersFollow
84SubscribersSubscribe
Share

Lo scorso sabato, ai Magazzini Generali di Milano, si è tenuto uno degli eventi più attesi di questi ultimi mesi. Ad esibirsi sul palco Andrea Venerus, il giovane artista e musicista milanese che, insieme alla sua Orchestra, ha portato in scena uno dei live più raffinati ed elaborati degli ultimi tempi, soddisfacendo a pieno le grandi aspettative generate dall’annuncio del Sold Out di pochi giorni prima.

Visualizza questo post su Instagram

Quando mi è stato detto quest’estate che avrei suonato ai Magazzini Generali è stato subito un misto di sensazioni contrastanti..inizialmente l’emozione di suonare in un luogo culto della mia città, poi la preoccupazione di doverlo riempire..speravo di fare almeno 600 persone perché fosse almeno un po’ pieno..In questi mesi ho lavorato per preparare questo spettacolo in modo particolare e a ridosso di questa data sono cominciate a succedermi cose speciali che mi facevano intuire che ero sulla strada giusta. Ho chiesto a chi mi segue di ‘connettersi’ con me e tutto questo ha funzionato. Oggi mi è stato detto che la data di questo Sabato è ufficialmente SOLD OUT. 🥺😭💗

Un post condiviso da Venerus☽ 🕉 ☆ ☯️ (@_venerus_) in data:

Fin da subito, siamo stati avvolti da un’atmosfera mistica, a tratti esotica, risucchiati all’interno di una dimensione altera ed eterea, in cui le luci azzurre, arancioni e rosse si fondevano con le sonorità elettroniche delle musiche di Venerus.

Trasportati all’interno di quest’atmosfera quasi panica, abbiamo potuto lasciarci andare anche noi alla musica e alle nostre fragilità, battendo i piedi a tempo, ondeggiando i fianchi l’uno di fianco all’altro, tutti stretti sotto al palco perché troppo numerosi, quasi seguendo le movenze contorte dell’artista che, di fronte a noi, si abbandonava alle sue stesse parole.

Venerus ai Magazzini Generali, Ph by silviaviolanterouge.com x I-D Vice
Tutte le foto del concerto su i-d.vice.com

Nonostante la forte emozione, Venerus ha saputo mostrare la sua intera personalità che, se a tratti ci appare ancora come incerta (come sembra di percepire dal testo di “Fulmini/Il fu Venerus”, in riferimento a Pirandello), è in grado comunque di mostrarsi perfettamente solida e definita, all’interno di un’estetica nient’affatto casuale.

E non pochi gli ospiti a sorpresa: da Gemitaiz e Franco 126, fino a Madman. Tutti assieme sul palco come musicisti ma soprattutto come amici, a concederci un momento di profonda tenerezza all’interno di un contesto tanto intenso e trasportante. Ancora più emozionanti le parole di Venerus, che durante lo spettacolo non stentava a mostrare la sua incredulità per tutto quanto stava accadendo.

Venerus ai Magazzini Generali, Ph by silviaviolanterouge.com x I-D Vice
Tutte le foto del concerto su i-d.vice.com

Un live di altissimo livello questo organizzato da RADAR CONCERTI, che non appena terminato ha fatto subito sperare in una possibile replica. Intanto, nell’attesa di un prossimo concerto a Milano, sarà possibile seguire le note di Venerus in giro per l’Italia nelle sue prossime date a Torino, Roma, Livorno, Avellino, Bari e Catania.

report a cura di @Cabiria__

Share
Rosa Gravagnuolo
Tutto ha avuto inizio in un giorno qualunque, quando una timida bambina dagli occhi scuri e la pelle chiara venne alla luce dalle fiamme ardenti del fuoco. Sin da quando iniziò a muovere i suoi primi passi, Cabiria fu ammaliata dalla musica e dalla vita. Da allora, non ha mai smesso di amare l'arte in tutte le sue forme.
Share