Share
Home News hot Tyler The Creator: Ti presento Igor

Tyler The Creator: Ti presento Igor

SEGUICI

5,167FansLike
15,810FollowersFollow
65SubscribersSubscribe
Share

Se nel 2009, all’uscita di “Bastard”, mi avessero detto che quel buffo e variopinto rapper losangelino di nome Tyler Okonma nel giro di pochi anni sarebbe diventato un’icona della moda ed un artista sensazionale, non ci avrei minimamente creduto o peggio avrei accompagnato il tutto con una sonora risata.
Invece eccoci qui, 8 anni e 5 album solistici dopo, alle prese con un ennesimo capolavoro: “Igor”.

Gli acuti messi in mostra col precedente disco, “Flower Boy”, in “Igor” sono diventate delle solide fondamenta e certezze. Tyler ha definitivamente deciso di lasciare alle spalle il suo passato, gli “Odd Future” e le proprie insicurezze, presentando la versione migliore di se. L’atmosfera quasi fiabesca che emerge dalle strumentali, interamente autoprodotte, è il frutto di anni di esperienza nei quali Tyler, alzando sempre l’asticella, si è costruito un proprio e inedito canale di comunicazione.
Il rapper da “Igor’s Theme” a “Are We Still Friends” viaggia, con sincerità disarmante, tra l’ammettere di essere finalmente innamorato, e la paura che questo sentimento si riveli, suo malgrado, un arma a doppio taglio. Egli tuttavia desidera le attenzioni della persona amata, presumibilmente un uomo, ed è deciso ad affrontare i pro ed i contro di petto, in prima persona.

Il pool di collaboratori, anch’esso ricco e variegato, si amalgama alla perfezione con le sottili melodie propugnate da Tyler, senza metterlo in secondo piano. C’è il fidatissimo Frank Ocean, collega e amico sin dagli inizi degli  “Odd Future”, i vocalizzi dell’esotica Kali Uchis, ed altre guest d’eccezione come Kanye West, Dev Hynes, Lil Uzi Vert e Playboi Carti.

Exactly what you run from, you end up chasing

La frase, a metà disco, estrapolata da uno snippet del comico Jerrod Carmichael descrive l’inaspettata maturità testuale e la consapevolezza dei propri mezzi che evince da “Igor”. L’irriverente Tyler bandito dal Regno Unito per i suoi testi provocatori ed al limite, ha lasciato spazio a un uomo, ormai trentenne, perfettamente equilibrato. Un’armonia che consente a Tyler, terminata la narrazione, di andare oltre, “I don’t want to end the season on a bad episode”, concludendo con un pizzico di nostalgia la travagliata stagione amorosa appena vissuta.

<< Questo disco non è “Bastard”. Non è “Goblin”. Non è “Wolf”. Non è “Cherry Bomb” e nemmeno “Flower Boy.>>  

Si Tyler, Questo è “Igor”. L’ultima, e spero definitiva, faccia del tuo diamante non più così grezzo.


Il nuovo album di Tyler The Creator “Igor”, è disponibile dal 17 Maggio 2019 sulle piattaforme di streaming audio, nei digital stores e nei migliori negozi di dischi.

Share
Melchiorre
Studente e fanatico dell'Hip-hop, ascolto tutto e tutti ma ricordati di mandarmi il link.
Share