venerdì, Aprile 16, 2021
More

    Menna Elsayed pubblica il nuovo singolo “Il mio peggior nemico”

    SEGUICISocial

    5,105FansLike
    14,277FollowersFollow
    84SubscribersSubscribe

    “Il mio peggior nemico” è il nuovo singolo di Menna Elsayed, disponibile da martedì 28 maggio su SpotifyiTunes  e tutte le principali piattaforme digitali per l’etichetta Rosin Music, distribuito da Thaurus Publishing. 

    Menna Elsayed è una giovane rapper classe ’98, nata in Egitto e trasferitasi in un quartiere periferico di Bologna all’età di tre anni. Fin da piccola sviluppa una grande passione per la musica rap, iniziando a scrivere i primi testi e dimostrando un talento evidente che la porta a esibirsi live in apertura ad artisti di spessore tra cui Bassi Maestro, Luchè, Ernia e molti altri. Grazie all’attitudine determinata e ai molti palchi già calcati Rosin Music decide di puntare su di lei e ha inizio un lavoro per rendere nel modo migliore la forte personalità dell’artista. Menna tramite la musica riesce a veicolare l’aggressività come reazione ad un trascorso di vita difficile insieme all’ orgoglio di chi non si arrende e non accetta le cose passivamente. A inizio 2019 si appresta ad uscire con i suoi primi singoli ufficiali per Rosin Music Records, che la vedono collaborare con beatmakers come Davide Ice già produttore di Izi, Noyz Narcos e tanti altri.

    Il Mio Peggior Nemico” è il terzo singolo di Menna Elsayed che prosegue il sentiero tracciato dai due brani precedenti, in cui dalle parole della giovane artista traspare il suo passato difficile e la sua forza. Il brano rappresenta le donne che vivono quotidiamente una lotta contro l’ambiente che le circonda ma in primis contro se stesse, contro le proprie fragilità e insicurezze.

    Per una ragazza d’oggi è importante saper difendersi, specie in ambienti maschili e spesso ostili solo per il tuo genere. Che sia il quartiere o la scuola o l’ambiente di lavoro come donna devo sempre ricordarmi di difendermi dagli altri e sopratutto da me stessa. Non ho la presunzione di rappresentare l’intero genere femminile ma credo che molte ragazze (specie quelle abituate a lottare ogni giorno) possano comprendere a pieno il significato di questa traccia.”