Share
Home Rap Italiano Kabo “Uomini”, l’inedito di Kabo & Berkana ora disponibile in digitale e...

Kabo “Uomini”, l’inedito di Kabo & Berkana ora disponibile in digitale e su YouTube

SEGUICI

5,140FansLike
15,304FollowersFollow
52SubscribersSubscribe
Share

L’inedito di Kabo & Berkana ora disponibile
in digitale e su YouTube


Il brano fa da colonna sonora alla graphic novel “Restiamo umani”, dedicata alla storia e ai protagonisti delle opposizioni nazi-fasciste

“10 eroi che si sono opposti al nazismo
11 motivi per restare umani
12 storie per celebrare il Giorno della Memoria”

Disponibile ora su YouTube e su tutte le piattaforme digitali il nuovo inedito di KABO, nome d’arte di Andrea Caracciolo, figura artistica che fonde nella sua musica i tratti dell’MC con quelli del cantautorato.

Un risultato egregiamente rappresentato dall’ultima release ufficiale, Diorami (EP), da cui l’artista milanese classe 1990 riprende l’attività e torna in formazione con Mirko “Berkana” Iapicca per presentare Uomini, singolo che fa da colonna sonora alla graphic novel “Restiamo umani” (2018), edita per la casa editrice “La Memoria del Mondo”.

Il brano ha permesso a Kabo di accedere alle finali del Premio Fabrizio De Andre’, che si disputeranno il prossimo 6 Aprile all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Il brano riassume le storie vere raccolte all’interno del fumetto, con l’intento di valorizzare la parte più toccante e significativa di ogni racconto scritto. Il progetto è nato da un’idea di Francesco Lombardo.

Uomini è lo sfondo musicale al racconto “Restiamo Umani” (2018), progetto a fumetti incentrato sui personaggi della Storia durante le persecuzioni nazi-fasciste.

Il volume è una raccolta di 12 storie di 4 tavole l’una: nella prima storia, si racconta dellepersecuzioni e delle vittime di questa tragedia; dalla seconda storia all’undicesima, si narrano le gesta di 10 personaggi che si sono opposti al regime nazista (dai Giusti di Gino Bartali, a Don Mazzarello, Schivo, Calmeyer e Sendler, fino ad arrivare a Winton, Sophia Scholl, Audrey Hepburn, al generale Von Choltitz e Georg Elser); nell’ultima storia si spiega perché siaimportante e necessario celebrare e ricordare ancora questi avvenimenti. Ogni storia è caratterizzata da un’emozione che ha spinto i suoi protagonisti a realizzare le proprie imprese.

Questa graphic novel nasce da un’opera precedente dal titolo “SIAMO TUTTI UOMINI – I Colori dell’Olocausto”, che racconta le diverse tipologie di deportati nei campi di concentramento.

Le storie sono tutte sceneggiate da Francesco Ive Lombardo e sono state disegnate da undici disegnatori diversi: Francesco Luini, Emanuele Leone, Fausto Chiodono, Andrea Panarotto, Riccardo Randazzo, Angelo Coletto, Andrea “Jimmy” Fontana, Nastasia Kirchmayr, Neeva, Toni Viceconti e Fabio Argentieri.
La prefazione del volume è stata realizzata dal presidente dell’ANPI nazionale, Carla Nespolo.

Share
Share