È uscito "Draghi" il nuovo singolo di Rakno 
Pubblicato in data 4 settembre il nuovo video di Rakno, Draghi, rappresenta il primo estratto del percorso autunnale del rapper torinese.

Rakno, giovane artista torinese, ha già fatto parlare di sé per stile e capacità artistiche collaborando con le menti più eclettiche del panorama rap italiano.

“gli scemi prolifereranno/

se gli intelligenti staranno in silenzio”

Il video Draghi è la celebrazione di uno stile, di un portamento, di un atteggiamento curato in ogni suo dettaglio, in ogni suo aspetto: il rispetto per se stessi.

Il drago da sempre rappresenta forza e autocoscienza. La forza, non solo vista come potenza ma anche come capacità, si accompagna all’autocoscienza di essere diversi (superiori? Decidete voi).

Il video realizzato da Francesco Moroni Spidalieri, accompagna lo spettatore tra i colori e concetti, con uno stile retrò tanto moderno quanto avanguardistico.
Il brano realizzato e mixato da 808er è la perfetta unione tra rap conscious vecchio stile e sonorità nuove e di tendenza.

Rakno con Draghi punta i riflettori su se stesso e si prepara a farsi spazio nella nuova wave del rap italiano.

 

Rakno (classe 1991) nato a Moncalieri (Torino) è entrato in contatto con il rap durante la prima adolescenza e molto lontano dalla città.

Nel 2007 fonda insieme a Lince, Etanolo, Grim E Jax Di Spade il collettivo Milizia Postatomica.
Dopo le esperienze maturate con il gruppo (quattro mixtape, un EP e innumerevoli aperture in tutta Italia), nel 2015  pubblica il suo primo lavoro da solista, un mixtape dal titolo ''L'insostenibile Leggerezza Del Tessere''.
In questo periodo viene selezionato, arrivando tra i i finalisti, al concorso per Cantautori italiani ''Genova Per Voi'' e nello stesso anno si laurea alla triennale di psicologia all'università di Torino.
Nel 2016 viene invitato, dal rapper Willie Peyote a partecipare al disco Educazione Sabauda in cui compare nella traccia ''Giudizio Sommario''.
Nel 2017 esce il disco ''Black Lotus'', dieci tracce in freedownload, scritte di getto e prodotte in collaborazione con Marco Boi che strizzano l'occhio alla musica elettronica, alla trap e alla tradizione punk dell'entroterra torinese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.