Share

Fuori il nuovo video "Blues di Mezzogiorno" estratto da “Terapia di gruppo”, il nuovo album nato dalla collaborazione tra il collettivo Funk Shui Project e il cantautore, rapper e beatmaker Davide Shorty, disponibile da Venerdì 21 settembre per Macro Beats e distribuito da Artist First su Spotify, iTunes e tutte le principali piattaforme di streaming e in versione fisica, vinile e disco.

 

Il brano racconta di un brutto sogno e del risveglio che ne segue nel contesto di un rapporto di coppia e delle piccole e grandi incomprensioni quotidiane che lo complicano. Le sonorità del singolo riescono a miscelare alla perfezione l'energia  dell'hip hop con influenze soul e cantautoriali italiane rendendo solare anche la frustrazione dell'autoanalisi. Il video è stato girato da NachoTranquilo e Giovanni Bottisio presso il SuperBuddha di Torino.

Gli strumenti musicali, l’amore per l’hip hop, il linguaggio del funk. Queste sono le fondamenta del FUNK SHUI PROJECT, collettivo di musicisti e produttori torinesi attivo dal 2008. La collaborazione con artisti vicini in questa visione parte con “Andare Via”, la prima pubblicazione accompagnata dalle metriche di Kiave, per poi proseguire nel 2014 con il primo album ufficiale, omonimo, con il rapper Willie Peyote, il tutto contornato da vari mixtape e bootleg. 
Nel 2016 danno vita al progetto audio-video “In The Loft”, che ha portato gli artisti a collaborare con diverse realtà autoctone e non, creando inediti arrangiati sul momento e registrati in presa diretta. Il risultato è una stagione di 7 episodi dal sapore neo soul e hip hop. L’attuale formazione del gruppo è composta dal bassista-fondatore Alex “Jeremy”, il beatmaker Natty Dub, il chitarrista-cantautore Giacomo (Due venti contro) e il batterista Manuel Prota

Per il secondo album ufficiale la band si è affidata alla voce di DAVIDE SHORTY, cantautore, beatmaker e rapper di Palermo capace di far convivere la sua inconfondibile voce soul con sonorità innovative e melodie contaminate da jazz e rap. Dopo varie esperienze nella scena black siciliana nel 2010 si trasferisce a Londra per intraprendere un nuovo percorso musicale e nel 2012 fonda la band Retrospective For Love, con la quale si fa conoscere nel Regno Unito. Nel 2016 il cantante siciliano firma per Macro Beats, una delle più importanti etichette indipendenti italiane che pubblica il suo primo album ufficiale "Straniero", lavoro che lo porta ad esibirsi sui palchi di tutta Italia parallelamente alle prestigiose collaborazioni con artisti del calibro di Jordan Rakei e Mr Jukes. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.