GENOVA HIP HOP FESTIVAL

Successo di pubblico e critica per il primo festival genovese dedicato alla cultura Hip Hop

Genova Hip Hop Festival – ph by Nicolò Rinaldi

Si è conclusa con uno strepitoso successo di pubblico e un importante plauso da parte della critica specializzata, la I edizione del Genova Hip Hop Festival, il primo festival genovese dedicato alla cultura del mondo Hip Hop, che ha infuocato l’RDS Stadium, nella tre giorni 5-6-7 gennaio, attestandosi come manifestazione destinata a diventare un punto di riferimento in Italia.

La I edizione ha visto la partecipazione di oltre 3.000 persone, provenienti da tutta Italia, e ha pienamente raggiunto l’obiettivo main della kermesse: quello di veicolare alla generazione dei giovanissimi, attraverso questo specifico linguaggio musicale, i valori di condivisione, multiculturalismo e antirazzismo alla base di questo movimento.

Un parterre di ospiti da All-Star Game del rap italiano ha fatto brillare il palco del Festival. Dai nomi storici, come Bassi Maestro, Good Old Boys (il progetto che unisce Colle Der Fomento e Kaos), Ensi, Luchè, Dargen D’Amico, Stokka & Madbuddy con DJ Shocca; fino ad arrivare alle leve della nuova scuola, rappresentate da Lazza, Bresh, Vaz Tè, Giaime e tanti altri. Tutti gli artisti dal palco del festival non hanno mancato di ricordare quanto mancasse un evento del genere in Italia, vissuto in un’atmosfera simile, con così tanti protagonisti della scena sopra e sotto il palco.

Bassi Maestro – ph by Giulia Pistone

Insieme a loro nuovissimi  artisti all’esordio hanno avuto la possibilità di mostrare la qualità della loro proposta tramite il contest di freestyle, che ha decretato la vittoria di Shame, nome scelto da una giuria composta da Esa, Mastafive e Moddi.

Il contest di breaking per dimensioni, giuria di livello e premi è stato uno dei più importanti del genere mai realizzato in Italia, ha visto la partecipazione di crew provenienti da tutto il mondo (dalla Germania al Brasile, dalla Francia a Hong Kong), e la presenza in giuria di Lil John, nome che porta con sé la storia della breakdance americana, affiancato da Marco Mellace, in arte bboy Markino, ideatore della giornata e punto di riferimento in Italia per la breakdance. Il contest ha visto la vittoria di Cibils (Funkobotz) e Pac Pac per quel che riguarda la bboy battle 1vs1 e dei Funk Warriors nella sfida crew vs crew.

ph by Samuele Orlandi

Genova Hip Hop Festival è un progetto, ideato e promosso dal Comune di Genova e dall'Assessorato alla Cultura, Marketing Territoriale e Politiche Giovanili, con la direzione artistica di Blazup Studio e Subway Connection e la produzione di Duemilagrandieventi, e questa prima edizione ha rappresentato solo l’inizio di un percorso di crescita culturale pronto a espandersi.

gallerygallery

gallery

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.