Share

Merio torna con un nuovo singolo molto intimista che annuncia il suo prossimo lavoro ufficiale da solista dopo il progetto dei Fratelli quintale.

Esce oggi lunedì 4 Dicembre, “Toxic”, il video del nuovo singolo di Merio, pubblicato in tutti i digital stores e piattaforme digitali dal 1 Dicembre. La traccia è prodotta da TrappTony (aka Robroy), producer milanese di origini eritree, ed anticipa il primo singolo ufficiale del nuovo progetto che uscirà ad inizi del 2018.

Dopo un periodo di riflessione e di “buio” interiore, Merio con questo brano prettamente autobiografico, dà sfogo a tutti i suoi pensieri negativi ed alla sua frustrazione e se ne libera racchiudendoli in un testo. Il significato della parola TOXIC viene inteso come tutto quello che nella nostra vita ci “intossica” in maniera negativa fino a portarci ad esserne inevitabilmente assuefatti. Questo, insieme ad altri elementi, secondo Merio spinge le persone ad una sorta di individualismo. Del suo brano racconta: Odio la gente come un “toxic” perchè una persona tossica vuole “farsi” solo di quello che serve a se stesso, nient’altro. Non gli importa dei i tuoi interessi, non ti ascolta quando parli, non gliene frega nulla di te. Ma in fondo forse siamo tutti un pó “toxic”, no?!

Negli ultimi anni Merio ha stretto delle connessioni in Inghilterra a South London, grazie a Khaled, amico di infanzia del Bosca ed attualmente parte integrante del progetto dell’mc. Lì trova una dimensione differente, percepisce una realtà non incentrata sui numeri ma sulla qualità della musica e sulle proprie capacità. Questo lo spinge a viaggiare con sempre più frequenza nel Regno Unito, dove riesce a ricaricarsi e nel frattempo far nascere in modo spontaneo delle nuove collaborazioni, come quella con i due rappers londinesi Ita & Fugi che troviamo nel suo brano “Kings’ Speech” e quella con Jai Amore in “Judas”.

Il video di Toxic, diretto da Luca Spagnoli, è girato in locations scelte appositamente fuori dalla civiltà, proprio per rimarcare il suo disappunto verso tutta la tossicità psicologica della nostra società. Del brano e del video Merio ci racconta: “Toxic l’ho scritto in un periodo abbastanza nero della mia vita, è stato un flusso di coscienza puro, avevo bisogno di sentirmi meglio, di liberarmi. -Odio la gente come un toxic- per questo la scelta di girare il video in un luogo senza tempo con una cornice di sfondi apocalittici che sostituiscono lo stupendo cielo azzurro che c’era quel giorno, perchè in “Toxic” mi sento tutto tranne che cielo azzurro, e poi non prendiamoci in giro: la gente fa schifo, me compreso.”

MERIO, classe 1988 inizia ad ascoltare hip hop nel 2005; poco dopo a scrivere testi ed a fare freestyle. Nel 2006 esce il suo primo demo "Via di mezzo" sotto l'etichetta indipendente "PS Fucktory Label" e nell'agosto 2008 pubblica l'EP "Pregi e difetti" con all'interno featuring di Dj Shocca, Ceri, Amon, Nost Nolli. L’amicizia ed il feeling artistico con Frah, conosciuto a Brescia qualche anno prima, porta alla nascita del progetto Fratelli Quintale che esordiscono nel 2009 con "The Reverse Coconut Mixtape" contenente il singolo di successo "Siamo noi". Segue nel gennaio 2011 la pubblicazione di "Green Project" con all’interno i featuring con Ensi e Jhonny Marsiglia nel brano "Testimoney". Il vero salto di qualità arriva verso la fine dello stesso anno con il mixtape "Weekend col morto" di Merio e DJ Breeda; il progetto è mixato e presentato da Ill Pska, membro dell'ex collettivo rap EazyTribe di Iseo. Nel 2012 i Fratelli Quintale partecipano al “Bloody Vinyl Vol. 2” di Dj Slait con la Machete Crew ed a dicembre dello stesso anno esordiscono con il primo disco ufficiale "One Hundred", composto da 15 tracce e interamente prodotto da Il Bosca ed arrangiato e masterizzato da Marco Zangirolami. Il disco viene messo in free download e raggiunge in meno di un anno i 25.000 download. Per festeggiare il successo del disco i Fratelli Quintale escono con un pacchetto speciale che comprende la ristampa di "One Hundred" e un nuovo Street Album dal titolo "All You Can Eat" per un totale di 34 tracce che comprendono numerose collaborazioni, tra cui Ensi, Caneda, Lucci, Louis Dee, Bassi Maestro, Enigma, Jack The Smoker e molti altri. Il 16 giugno 2015 i Fratelli Quintale pubblicano il nuovo disco ufficiale, "Tra il bar e la favola" fuori per Carosello Records e Undamento. Nel 2016 decidono entrambi di dedicarsi ai propri progetti solisti e Merio, comincia pubblicando 4 singoli seguiti da altrettanti 4 nel 2017, dando un segnale forte sulla sua nuova impronta musicale, con l’obiettivo di comporre dei brani che non seguano forzatamente i filoni del momento, ma che colpiscano l’ascoltatore anche tra 10 anni.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.