Share

Lana, primo singolo estratto dal nuovo lavoro in studio di Crema Dé Sodaboy è, secondo il rapper, una vera e propria dichiarazioni d'intenti: "credo in me, sennò chi lo fa? chi, tu?" è la domanda retorica con il quale si apre la prima strofa. Tra slang e richiami alla spiaggia bianca di Rosignano Solvay su cui CreMa dé Sodaboy è cresciuto, la seconda strofa anticipa già quelli che saranno i topòi del disco: il confronto tra pari; la voglia di collaborare, creare nuove realtà.

Il tappeto musicale del brano è affidato alle sapienti mani di Dj Molesto: ben lontano da 808 e tinte viola, CreMa dé Sodaboy cerca di affermarsi con un suono proprio tra la grime ed il trip hop. Fresco ed estemporaneo, sono queste le parole d'ordine del rapper livornese.

Girato da Daniele Pasci, il video vede il rapper girare in acetato fluo, mentre ironizza su sé stesso e i cliché dei video rap. Sullo sfondo c'è la zona industriale di Bologna, città in cui CreMa dé Sodaboy risiede.

LINK.ARTISTA
 

 

BIO:

CreMa dé Sodaboy è lo pseudonimo di Matteo Creatini, classe 1995, rapper, beatmaker e musicista livornese che, dopo svariati anni passati a suonare la chitarra e a cantare in gruppi hard-rock, grunge e alternative, ha deciso di passare al rap. Il primo lavoro pubblicato, dopo due demo reperibili online: Atharax e NMPM, è del 2014 e s’intitola “Always Cream", in collaborazione con la band milanese "Always Fresh Motherfuckers". Segue il trasferimento a Bologna e l'uscita di MXM; questo è contraddistinto da sonorità trip hop e vanta le produzioni di: Apes On Tapes, Bomboose, Biga e Bioshi B-kun, GXNZX, Lies Elsewhere, HLMNSRA.

Entrambi i lavori sono stati presentati in esclusiva per Redbull. Ultima pubblicazione è Sodaboy, EP che esplora ancora una volta le sonorità trip hop/grime e che vanta la presenza di: Dj Molesto, Apes On Tapes, Made To Measure e Treega. Insieme a Dj Molesto, negli anni ha aperto il palco a Murubutu, Willie Peyote, Claver Gold, Clap Clap, Apes On Tapes, Fricat, Esa, Numa Crew, Ganji Killah, Ntò, Macro Marco, ha collaborato con numerosi associazioni culturali sparse per lo stivale e si è esibito da solista in palchi importanti come quelli del MI AMI Festival e del Pixel-Picnic. Citato nel 2016, tra i volti nuovi del rap italiano da Rockit, è pronto a pubblicare il prossimo disco. Michele Neri, in arte Dj Molesto, nasce a Livorno nel 1981 ma cresce artisticamente a Bologna, dove si laurea nel 2005 al DAMS. Fotografo professionista di moda e design dal 2006, ha suonato in tutti i maggiori club bolognesi e toscani. Fondatore del collettivo Zia Indipendenza e membro dei Back In The Days, conduce da sei edizioni il programma Block Party su Radio Città Fujiko, storica radio bolognese. Sempre alla ricerca di nuovi stimoli, pubblica nel febbraio 2016 il primo disco ufficiale da produttore: "Chill Loud" per Dequantiside. A questo segue Milkshake, disco che vede la collaborazione di Inda, Manlio Sanchez, Clope, Umbe e CreMa dé Sodaboy. Proprio con quest'ultimo nasce un sodalizio artistico che lo porta a calcare palchi in tutta Italia e a collaborare con numerose realtà sparse per lo stivale.

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata